Piccola guida per bere bene a Ponte Milvio: Differenza tra liquori e distillati

Piccola guida per bere bene a Ponte Milvio: Differenza tra liquori e distillati

Tempo fà sul blog del Dulcamara è stato pubblicato un articolo che sosteneva la tesi per cui, bere bene a Ponte Milvio evitando epici hangover è possibile se si seguono delle semplici regole, ma soprattutto se la qualità di ciò che si ingerisce è buona e si conosce. Abbiamo pensato per chi fosse interessato di dare qualche suggerimento base, utile per orientarvi nella scelta di cosa bere quando siete a cena in un buon ristorante di Roma Nord o in un cocktail bar di Ponte Milvio.

Il cocktail bar del Dulcamara seguendo le regole del bere bene a Ponte Milvio, offre tutti giorni un’ottima selezione di liquori e distillati di qualità, utili a rendere piacevole il vostro dopocena. Quante volte finita la vostra cena a Ponte Milvio, vi è stato chiesto se avevate voglia di un liquore o di un assaggio di rum per continuare la serata o per digerire? Con il tempo avrete certamente intuito che se vi piacciono sapori più semplici e dolci è il caso di orientarsi verso la scelta di un buon liquore o al contrario se sarete amanti di un mix più pungenti, acidi e legnosi dovrete orientarvi verso la selezione di un distillato.

Per iniziare a capirci qualcosa dobbiamo sapere che i distillati e liquori sono molto diversi tra loro. I primi si ottengono dal processo di distillazione, mentre i secondi da quello di miscelazione di alcuni ingredienti. Se vi trovate a cena a Ponte Milvio o in un qualsiasi ristorante e avete bisogno di un digestivo, c’è da sapere che sarà meglio optare per un distillato in quanto non contiene tracce di zucchero né sostanze aromatizzanti, l’idea che il liquori aiutino la digestione è solo un’illusione.

Ecco le 2 principali differenze tra liquori e distillati:

  • LIQUORI: Sono bevande tra i 30° e i 50° che si ottengono dalla miscelazione di alcool, acqua, zucchero, sostanze aromatizzanti come ad esempio le erbe, le radici o la frutta e i coloranti che possono essere artificiali o naturali come ad esempio il caramello. Esistono 3 tipi di liquori che si distinguono in relazione alla preparazione: Per macerazione, per distillazione di un infuso alcolico, per percolazione (il metodo peggiore che rende il liquore di bassissima qualità)

Le sostanze aromatizzanti solitamente sono quelle per cui i liquori vengono ricordati e selezionati rispetto ai distillati. Se cercate un cocktail bar di Roma Nord e volete cominciare a bere bene a Ponte Milvio provando dei buoni liquori, al Dulcamara troverete provenienze francesi di ottima qualità, come il “St. Germain” un liquore ai fiori di sambuco oppure optate per un bicchiere di “Chambord” liquore ai lamponi. Se invece volete conoscere delle note più italiane potrete ordinare il noto Liquore “Quaglia” al chinotto.

  • DISTILLATI o ACQUAVITI: I distillati invece sono ottenuti dal processo di distillazione di sostanze vegetali fermentate. Si distinguono a seconda delle materie prime che vengono utilizzate. Alcuni tipi di distillati sono l’Armagnac, il Brandy, il Calvados, il Cognac, la Grappa, il Whisky, il Rum e sono formati da acqua, alcool etilico, massimo un 1% alcool metilico, ed altre sostanze tra cui gli acidi, gli esteri che servono a donare i profumi, gli aldeidi che danno piacevolezza alla bevanda e i terpeni ovvero aromi primati.

Talvolta i distillati, essendo bevande alcoliche meno zuccherine rispetto ai liquori non piacciono a tutti, dipende sempre dal palato, ma spesso la loro degustazione deve avvenire più volte in modo da abituare la bocca ad un gusto deciso e talvolta molto forte. Se vuoi bere bene nel nostro cocktail bar di Ponte Milvio, inizia la tua esperienza con un distillato di qualità, chiedi ad esempio un “Diplomatico riserva exclusiva” ovvero un rum invecchiato di origine Venezuelana con note di vaniglia, arancia, cioccolato. In alternativa se vuoi provare qualcosa di veramente speciale puoi farti preparare della “Tequila Ocho Blanco”, si tratta della prima Tequila a cui viene attribuito l’anno di produzione e il terreno dal quale l’agave (pianta da cui si ricava tequila) proviene. Ogni anno la Tequila Ocho viene prodotta da una singola piantagione che ha maturato otto anni. Ti incuriosisce invece il mondo del Gin? fatti servire del “Gin Plymouth navy Strenght” non potrai sbagliare, si tratta di un Gin con un volume alcolico di almeno 57%, solo sette ingredienti e in maggioranza di provenienza europea.

Per bere bene è necessario comprendere da dove viene un dato prodotto e come viene preparato.

Bere bene a Ponte Milvio non è difficile se conosci quali sono i giusti cocktail bar di Roma Nord e se sai cosa chiedere.

Queste informazioni ti sono servite?

Se hai trovato utile la nostra guida su come bere bene a Ponte Milvio leggi anche questi articolo per evitare l‘hangover mattutino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *